tributi news del 01 aprile 2022

**

Piattaforme digitali, standard Ocse per lo scambio dati sulla rete di comunicazione Ue. Comuni, bilanci in sicurezza. Proroga fiscale da black out. Prima casa, decisivo il catasto. Sulle cartelle notificate da oggi tornano i termini ordinari per i pagamenti. Si va verso la rimessione nei termini per evitare danni a imprese e professionisti. Contenzioso tributario, la banca dati delle sentenze resta in uso a giudici e Agenzia. Coniugi, esenzioni Imu future. Rifiuti, le scelte di qualità vincolano il Pef ‘22- ’25.

#newsletter #dirittotributario #imu #tari #canoneunico #accertamento #riscossione #stampaetributi #tommasoventre

**

Piattaforme digitali, standard Ocse per lo scambio dati sulla rete di comunicazione Ue

di Massimo Bellini e Daniela De Lucia

L’Ocse ha pubblicato il formato elettronico attraverso cui sarà possibile lo scambio tra le amministrazioni fiscali di informazioni concernenti le piattaforme digitali in base al model reporting rules for digital platforms. Le informazioni raccolte saranno oggetto di scambio automatico tra lo stato di residenza dell’operatore della piattaforma digitale e gli stati di residenza dei venditori. Possono anche essere fatte su base spontanea e non reciproca da parte di uno stato con altre giurisdizioni coinvolte, anche se non aderiscono allo scambio automatico.

Comuni, bilanci in sicurezza 

di Francesco Cerisano

Quasi 380 milioni a Napoli, 221 a Torino, 112 a Palermo, 45 a Reggio Calabria e 10 a Messina. E’ questo l’ordine delle risorse che affluiranno in due anni (2022 e 2023) nelle casse dei comuni più in crisi dal punto di vista finanziario per effetto di due decreti interministeriali (Mef-Viminale) che hanno ricevuto ieri l’intesa in Conferenza stato-città. I comuni sedi di città metropolitana con disavanzi pro capite superiori a 700 euro (Napoli, Torino, Palermo e Reggio Calabria) riceveranno presto la quota parte di loro spettanza dell’assegno di 150 milioni che rappresenta la rata per il 2022 del mega contributo di 2 miliardi e 670 milioni complessivi stanziato fino al 2042 dal governo con la legge di bilancio.

Proroga fiscale da black out

Gli adempimenti fiscali da ultimare in questi giorni (si veda altro pezzo in pagina), dalle domande per le cessioni crediti al ravvedimento operoso, dall’invio fatture alle deleghe F24, saranno rinviate a causa del blocco dei sistemi informatici, dovuto a un blackout inaspettato e non gestibile dai sistemi di Sogei avviato il 29 marzo e ancora non risolto del tutto.

Prima casa, decisivo il catasto

di Sergio Trovato

La forma prevale sulla sostanza. Per l’esenzione dal pagamento dell’imposta municipale è decisiva la classificazione catastale. Un immobile iscritto in catasto come studio non può fruire dell’esenzione, anche se di fatto viene utilizzato come abitazione principale. Per il trattamento agevolato conta l’oggettiva classificazione catastale e non l’effettiva destinazione d’uso come residenza della famiglia. È onere del contribuente che vuol fa valere il diritto all’esenzione impugnare l’atto di classamento. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con l’ordinanza 5574 del 21 febbraio 2022. Per la Suprema corte, ai fini del trattamento esonerativo rileva l’oggettiva classificazione catastale, “per cui l’immobile iscritto come “ufficio-studio”, con attribuzione della relativa categoria (A/10), è soggetto all’imposta”. Infatti, nel caso in cui “sia iscritto in una diversa categoria catastale, è onere del contribuente, che pretenda l’esenzione, impugnare l’atto di classamento”.

Sulle cartelle notificate da oggi tornano i termini ordinari per i pagamenti

Versamenti entro 60 giorni per gli atti notificati a partire dal 1° aprile 2022

di Giuseppe Morina Tonino Morina

Per pagare le somme dovute agli enti impositori, Entrate, Comuni, Inps e altri, si torna alla normalità. A partire dalle cartelle notificate dall’agente della Riscossione da oggi, 1° aprile 2022, i pagamenti si dovranno effettuare entro 60 giorni dalla notifica. Per le cartelle notificate a partire da oggi, i pagamenti devono essere effettuati entro 60 giorni dalla relativa notifica. Trascorso inutilmente il termine previsto per il pagamento delle cartelle, sulle somme iscritte a ruolo, esclusi le sanzioni e gli interessi, si applicano, a partire dalla data della notifica della cartella e fino alla data del pagamento, gli interessi di mora al tasso determinato annualmente con decreto del Mef con riguardo alla media dei tassi bancari attivi. L’attuale misura degli interessi di mora per chi paga in ritardo le cartelle è del 2,68 per cento.

Si va verso la rimessione nei termini per evitare danni a imprese e professionisti

Agenzia delle entrate: ancora in tilt il sito e utilizzabili solo a singhiozzo i servizi per i contribuenti. Si va verso la rimessione nei termini per evitare sanzioni o danni a imprese, professionisti e cittadini. A rischio infatti l’invio nei termini di fatture elettroniche, istanze di autotutela tramite il canale CIVIS, delle comunicazioni per il tax credit pubblicità, del modello eas e delle comunicazioni con le opzioni per le cessioni dei crediti collegati ai bonus edilizi. Da ricalcolare i ravvedimenti operosi presenti in deleghe F24 non inviabili a causa dei disservizi.

Contenzioso tributario, la banca dati delle sentenze resta in uso a giudici e Agenzia

di Ivan Cimmarusti

La banca dati delle sentenze tributarie di merito resta, almeno per il momento, in uso esclusivo ai giudici e all’agenzia delle Entrate. Questo pur in presenza di un provvedimento del Garante del contribuente della Lombardia, che aveva richiesto al ministero dell’Economia di rendere «pubbliche» le decisioni per favorire il lavoro difensivo dei professionisti del fisco. il Consiglio di presidenza della giustizia tributaria ottiene un finanziamento da 3,6 milioni di euro di fondi dell’agenzia per la Coesione territoriale. Il denaro ha un obiettivo ambizioso: disporre un restyling del «magazzino» virtuale di sentenze in uso a giudici e Agenzia, per aprirlo anche ai professionisti. Una banca dati di intelligenza artificiale che contenga sentenze, massime e orientamenti di tutte le Ctp e Ctr italiane, pubblicate in tempo reale. Passano i mesi, all’iniziativa del Cpgt prende parte anche il Mef, ma della banca dati non si sa più nulla. Eppure, i soldi sono arrivati e il progetto è pronto.

Coniugi, esenzioni Imu future 

di Alessandro Merciari

Con sentenza dello scorso 17 marzo la Commissione tributaria di La Spezia ha rigettato un ricorso presentato contro avvisi di accertamento Imu emessi da Spezia Risorse SpA riguardanti la nota questione dei cosiddetti nuclei scissi. I giudici di prime cure hanno confermato i provvedimenti, riferiti a diverse annualità, sostenendo l’irretroattività della legge n. 215/2021, norma di conversione del dl 146 che, come si legge in sentenza, «è applicabile solo a partire dal 2022 mentre, per il periodo pregresso, vale il principio che a nessuno dei due alloggi, siti in comuni diversi, si applica l’esenzione, in conformità a quanto più volte affermato dalla Cassazione anche recentemente».

Rifiuti, le scelte di qualità vincolano il Pef ‘22- ’25

Docente Anutel

L’art. 3 dell’allegato alla delibera Arera n. 15/2022 prevede che entro il 31 marzo 2022, l’ente territorialmente competente determini gli obblighi di qualità contrattuale e tecnica che devono essere rispettati dal gestore del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero dai gestori dei singoli servizi che lo compongono, per tutta la durata del Piano economico finanziario, individuando il posizionamento della gestione in uno dei quattro quadranti definiti dall’Autorità.

** contenuto extra **

Sentenze & Tributi del 26 marzo 2022

• IN ANTEPRIMA

• I diritti di istruttoria devono essere legati alla complessità della pratica

• Il CANONE UNICO dovuto per la pubblicità esclude quello per il suolo pubblico

• IMU non dovuta in caso di revoca della concessione demaniale

LA PAGINA SULLE NOVITÀ IMU 2022

le modifiche di rilievo nella gestione dell’imu per il 2022 e abbiamo raccolto in questa pagina alcuni materiali disponibili in rete

IMU: SUI LIMITI DELL’ESENZIONE PER IL NUCLEO FAMILIARE, LA CORTE SOLLEVA QUESTIONE DI COSTITUZIONALITÀ DAVANTI A SE STESSA

Cosa ha deciso la Corte Costituzionale sull’esenzione IMU per il nucleo familiare?

https://www.tuttotributi.it/imu-sui-limiti-dellesenzione-per-il-nucleo-familiare-la-corte-solleva-questione-di-costituzionalita-davanti-a-se-stessa/

Corso Governance dei tributi locali 2022

Il 25 febbraio è iniziato il nuovo corso di Governance dei tributi locali.

 📌in presenza, aula A5

 🚩on line – Piattaforma Microsoft Teams per gli studenti iscritti–

📢streaming sul canale YouTube del Dipartimento per gli altri 

L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività connesse alla terza missione all’interno dell’obiettivo “Formazione per adulti e life long learning” ed è quindi aperto a chi volesse parteciparvi gratuitamente.

Per i partecipanti non studenti è possibile iscriversi al corso inviando la propria adesione al seguente form di google 

https://forms.gle/S5WR8Q5Vadyz2tUu9

Il video è visionabile in generale dal giorno dopo sul canale youtube del Dipartimento.

https://www.youtube.com/channel/UChqti3zueelC0asTkk4yV8A

La pagina sulla qualità tari

📌 Abbiamo aggiornato la pagina sulla qualità della TARI con la pagina diapositiva ed il link al video dell’evento formativo di oggi di IFEL UNA PAGINA “ONE STOP SHOP” All’interno della pagina troverete le informazioni sulla qualità nella TARI nostra necessità dalla delibera 15 /2022 di Arera

 👉 LA DELIBERA DI SCELTA DEL QUADRANT REGOLATORIO 

👉 LA BOZZA DELL’APPENDICE AL REGOLAMENTO TARI 

👉 I DOCUMENTI UFFICIALI DI ARERA CONSULTA LA PAGINA https://www.tuttotributi.it/nuovi-obblighi-di-qualita-per- la-tari/

Il canale Telegram

https://t.me/stampaetributi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: