tributi news del 23 marzo 2022

Riforma fiscale, ai Comuni una quota della Flat Tax. Sanato il difetto di specificità che invalidava la sentenza di appello. Canone unico sull’energia. Canone unico minimo di 800 euro anche ai produttori di energia. Canone unico patrimoniale, fra le attività strumentali anche l’attività di produzione di energia elettrica. Tari, caos di competenze sui nuovi standard di qualità. L’Imu sugli immobili comunali la paga il concessionario.

#newsletter #dirittotributario #imu #tari #canoneunico #accertamento #riscossione #stampaetributi #tommasoventre

Riforma fiscale, ai Comuni una quota della Flat Tax

Fra i principi di delega entra poi la tutela dell’autonomia tributaria degli enti locali. Tradotta nella clausola che garantisce ai sindaci gli stessi spazi fiscali riconosciuti oggi dall’addizionale Irpef (NT+ Enti locali & edilizia di ieri) e in una compartecipazione di Comuni e Regioni al gettito della Flat Tax. Una novità arriva poi per il «graduale superamento dell’Irap», che potrebbe guardare prima di tutto società di persone, studi associati e società fra professionisti come chiesto da Forza Italia.

Sanato il difetto di specificità che invalidava la sentenza di appello

di Enrico Pintaldi

Negli avvisi di accertamento sono state illustrate le ragioni in fatto e diritto sottese all’accertamento della maggiore Imu dovuta a fronte del parziale versamento e gli stessi risultano correttamente motivati in quanto contengono tutti gli elementi normativamente previsti ed hanno, di fatto, consentito alla società una puntuale ed articolata difesa. L’avviso di accertamento che fa riferimento alle delibere del Consiglio comunale deve ritenersi sufficientemente motivato in quanto richiamante un atto di contenuto generale avente valore presuntivo e da ritenersi conosciuto (o conoscibile) dal contribuente.

Canone unico sull’energia

di Ilaria Accardi

a produzione di energia elettrica è ricompresa tra le attività strumentali alla fornitura di servizi di pubblica utilità per i quali è previsto il pagamento del canone unico patrimoniale -CUP sulla base del numero delle utenze e comunque in misura non inferiore a 800 euro. 

Canone unico minimo di 800 euro anche ai produttori di energia

di Luigi Lovecchio

per le occupazioni permanenti eseguite con impianti funzionali all’erogazione del servizio è dovuto il canone nella misura minima di 800 euro. In tale fattispecie rientrano, per espressa previsione della modifica normativa, gli utilizzi di suolo pubblico strumentali a tali attività, quali la trasmissione di energia elettrica e il trasporto di gas. Il quesito posto dall’Enel riguardava pertanto le occupazioni poste in essere dalle imprese di produzione di energia, in quanto non esplicitamente ricomprese tra quelle considerate nella norma in esame.

Canone unico patrimoniale, fra le attività strumentali anche l’attività di produzione di energia elettrica

Dalle disposizioni appena enucleate emerge sostanzialmente una linea di continuità nella disciplina delle occupazioni relative a detto settore; per cui si può affermare che in concreto nulla è stato innovato per quanto riguarda la specifica fattispecie a seguito dell’introduzione del CUP, come peraltro confermato dalla lett. b), del comma 14-quinquies del suddetto art. 5; per cui, le indicazioni contenute nei documenti di prassi amministrativa innanzi menzionati ai fini TOSAP e COSAP devono ritenersi valide anche per il canone.

Tari, caos di competenze sui nuovi standard di qualità

di Maurizio Fogagnolo

Per quanto il Dlgs che prevedeva l’obbligo di individuare gli Ato sia stato recepito in modo differenziato a livello regionale, in generale il ruolo dei Comuni nell’individuazione dello schema risulta comunque secondario, perché il servizio di igiene urbana è caratterizzato da molteplici profili tecnico-organizzativi che vedono come attore principale il gestore. Al termine del 31 marzo 2022 indicato da Arera per l’individuazione dello schema regolatorio applicabile dal 2023 non potrà essere attribuita natura perentoria.

L’Imu sugli immobili comunali la paga il concessionario

E’ legittima la pretesa del comune di Milano di far pagare l’Imu sui propri immobili a chi li utilizza. Per gli immobili di proprietà comunale appartenenti al demanio pubblico, infatti, il soggetto privato che li destina a un’attività di ristorazione assume la veste di concessionario e non di locatario ed è soggetto al pagamento dell’imposta municipale. Lo ha stabilito la commissione tributaria provinciale di Milano, quindicesima sezione, con la sentenza 761 del 16 marzo 2022.

Elementi essenziali della tassazione in Italia (aggiornato al 16 marzo 2022)

DOSSIER CAMERA DEI DEPUTATI

Il dossier raccoglie brevi schede di sintesi sulle singole tasse o imposte, gli ultimi interventi del legislatore per ciascuna di esse, le questioni aperte e alcune proposte provenienti dall’attività parlamentare o da istituzioni pubbliche e private.

Nell’attuale contesto emergenziale e alla luce delle risorse messe a disposizione con il Recovery Fund europeo, tra le riforme di accompagnamento al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza presentato alla Commissione europea (aprile 2021) il documento indica – come preannunciato dalle Linee guida (settembre 2020) – la riforma di alcune componenti del sistema tributario italiano: in particolare, il Governo si è impegnato ad affrontare la tematica della razionalizzazione e dell’equità del sistema fiscale, il rafforzamento della compliance, anche attraverso il potenziamento dell’amministrazione finanziaria, e il completamento del federalismo fiscale.

Circolare 7 E 2022 rettifica rendita catastale

https://www.tuttotributi.it/circolare-7-e-2022-rettifica-rendita-catastale/Modalità e termini per la rettifica della rendita catastale “proposta” e relative annotazioni negli atti del catasto applicabilità e efficacia della rendita attribuita

Con il decreto del Ministro delle finanze 19 aprile 1994, n. 701 (“Regolamento recante norme per l’automazione delle procedure di aggiornamento degli archivi catastali e delle conservatorie dei registri immobiliari”) è stata introdotta una procedura di tipo informatico denominata ‘DOCFA’ che consente, tra l’altro, al contribuente di formulare una proposta di rendita per le unità immobiliari oggetto di dichiarazione in catasto.

Sentenze & Tributi del 19 marzo 2022

in collaborazione con entratelocali.info la rassegna delle sentenze della settimana

• IMU – Assegnazione casa coniugale al coniuge e diritto di abitazione

• ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE – Notifiche – Scissione dei termini – Effetti

• Senza regolamenti occupazione di suolo implicita nell’autorizzazione pubblicitaria

• Immobili religiosi esenti se trattasi di abitazioni dei membri della comunità

Corso Governance dei tributi locali 2022

Il 25 febbraio è iniziato il nuovo corso di Governance dei tributi locali.

 📌in presenza, aula A5 (gestione presenze tramite ReStart)

 🚩on line – Piattaforma Microsoft Teams per gli studenti iscritti–

📢streaming live sul canale YouTube del Dipartimento per gli altri 

L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività connesse alla terza missione all’interno dell’obiettivo “Formazione per adulti e life long learning” ed è quindi aperto a chi volesse parteciparvi gratuitamente.

Per i partecipanti non studenti è possibile iscriversi al corso inviando la propria adesione al seguente form di google 

https://forms.gle/S5WR8Q5Vadyz2tUu9

Il video è visionabile in generale dal giorno dopo sul canale youtube del Dipartimento.

https://www.youtube.com/channel/UChqti3zueelC0asTkk4yV8A

📌 Abbiamo aggiornato la pagina sulla qualità della TARI con la pagina diapositiva ed il link al video dell’evento formativo di oggi di IFEL UNA PAGINA “ONE STOP SHOP” All’interno della pagina troverete le informazioni sulla qualità nella TARI nostra necessità dalla delibera 15 /2022 di Arera

 👉 LA DELIBERA DI SCELTA DEL QUADRANTE REGOLATORIO 

👉 LA BOZZA DELL’APPENDICE AL REGOLAMENTO TARI 

👉 I DOCUMENTI UFFICIALI DI ARERA CONSULTA LA PAGINA https://www.tuttotributi.it/nuovi-obblighi-di-qualita-per- la-tari/

Il canale Telegram

https://t.me/stampaetributi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: