“Si tratta di un assunto che si pone in contrasto con il diritto vivente costituito da un consolidato indirizzo giurisprudenziale di questa Corte secondo il quale condizione per poter usufruire dell’esonero è l’utilizzo «diretto» dell’immobile da parte dell’ente possessore…”

ord cass enti religiosi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: